Ponti Dentali

Ponti dentali

Un ponte dentale consiste in un dente falso, che aiuta a tenere chiusi gli spazi lasciati dai denti estratti. Sono utilizzati per sostituire i denti mancanti nella cavità orale.

Non solo servono a completare la loro funzionalità, ma anche a ripristinare l'aspetto estetico desiderato. Questo vi dà il vantaggio di poter parlare, mangiare e sorridere come fareste con i vostri denti naturali.

Ci sono diversi materiali di cui possono essere fatti i ponti dentali, tra cui l'oro o la porcellana. Ogni materiale viene utilizzato in base a ciò di cui il paziente ha bisogno in quel momento.

I ponti dentali sono restauri permanenti che sostituiscono il dente mancante nella bocca. Imitano alla perfezione ciò che è richiesto da un dente naturale, e sono fatti su misura secondo le esigenze di ogni paziente.

Come funzionano i ponti dentali?

Se vi manca un dente o più di un dente, il vostro dentista vi suggerirà l'uso di ponti dentali. È necessario coprire gli spazi mancanti tra i denti perché, con il tempo, gli altri denti molto probabilmente ruoteranno in quegli spazi, il che può portare alla malattia parodontale o a qualche tipo di disturbo nella cavità orale.

Quando il ponte dentale viene posizionato, il dentista cementerà i ponti su quei denti naturali che sono intorno o vicino agli spazi vuoti. Questi denti, conosciuti anche come abutment, fungeranno da ancoraggio per il ponte. Poi, il dentista procederà a collocare il dente o il ponte dentale nello spazio.

Quali sono i tipi di ponti dentali?

  1. Ponti dentali tradizionali:

Questi tipi di ponti dentali sono i più conosciuti e popolari. Consistono in ponti formati da uno o più denti falsi, permettendo alle corone dentarie di fissarli.

I ponti dentali tradizionali sono utilizzati nei casi in cui ci sono denti naturali su entrambi i lati dello spazio. Questi ponti possono sostituire i molari, perché sono molto forti. Quando si tratta della procedura di collocazione di questo ponte dentale, il dentista procederà a modellare gli altri denti e anche il dente falso, il che permetterà alla corona di adattarsi perfettamente. Questo tipo di ponte dentale tende a durare più a lungo e ad essere molto forte, di pari passo con la cura fornita dal paziente. Questi ponti tendono ad essere utilizzati soprattutto su molari e premolari. Affinché il paziente possa avere dei ponti dentali tradizionali, il dentista rimuoverà lo smalto dai denti che fungono da pilastri per preparare la zona per le corone che saranno cementate sopra di essi.

  1. Ponti dentali a sbalzo:

I ponti dentali a sbalzo tendono ad essere molto simili ai ponti dentali tradizionali, ma la loro differenza è che il dente falso sarà attaccato ad un solo dente o pilastro. Il ponte dentale a sbalzo sarà tenuto in posizione da una corona dentale che sarà cementata al dente pilastro. Questo tipo di ponte a sbalzo avrà una corona dentale posta sopra il dente danneggiato. In generale, i ponti a sbalzo sono usati soprattutto sui denti anteriori, perché tendono a non essere abbastanza forti per tenere i denti posteriori o i molari.

  1. Ponti dentali Maryland:

I ponti dentali Maryland consistono in un dente falso che è sostenuto da una struttura di metallo o porcellana, che è incollata alla parte posteriore dei denti che fungono da pilastri. I ponti dentali Maryland usano due denti, uno per ogni lato della lacuna. Questo tipo di ponte dentale è incollato con resina ed è spesso usato per sostituire i denti anteriori.

  1. Ponti dentali supportati:

I ponti dentali supportati sono quei ponti dentali che sono supportati da impianti dentali piuttosto che da corone. Gli impianti dentali sono collocati nello spazio in cui il dente dovrebbe andare attraverso una procedura chirurgica in cui sono incorporati nell'osso mascellare. Il ponte che ha dei denti falsi o dei pontics sarà posizionato sopra gli impianti. Questo tipo di ponte è usato soprattutto per i denti posteriori (molari o premolari) ed è specialmente per i pazienti a cui mancano dei denti in fila. Normalmente questo tipo di ponte richiede un primo intervento per incorporare l'impianto all'osso mascellare, e un altro intervento per posizionare il ponte richiesto.

Vantaggi dei ponti dentali.

I ponti dentali sono realizzati attraverso un processo che permette il ripristino dei denti mancanti in modo che il paziente possa riacquistare la piena funzionalità ed estetica.

I ponti dentali migliorano l'aspetto del sorriso restaurando i denti danneggiati. Permettono anche alla persona che aveva uno o più denti mancanti di recuperare completamente il modo di parlare normalmente. Il ponte dentale permetterà al paziente di masticare e mangiare in modo del tutto normale.

Esteticamente parlando, i ponti dentali riempiranno quegli spazi mancanti con pezzi del colore esatto, aiutando così l'autostima del paziente a crescere e a sentirsi più sicuro di sé.

I ponti dentali impediscono agli altri denti di muoversi, evitando così i problemi di morso. I ponti dentali possono aiutare a mantenere la struttura facile intatta, aiutando a prevenire la perdita di osso nella mascella. Con i ponti dentali, il paziente può masticare il cibo normalmente e in modo efficiente.

I ponti dentali sono molto facili da mantenere, in quanto è necessaria solo una tipica pulizia orale, che richiede spazzolino e filo interdentale.

Svantaggi dei ponti dentali.

Nonostante i molti vantaggi dei ponti dentali, ci sono alcuni svantaggi.

Poiché il ponte deve inserirsi nello spazio tra gli altri denti, gli altri denti che fungono da pilastri possono essere interessati e possono essere danneggiati dopo che il ponte dentale è stato montato al suo posto. Se il ponte è montato male sulla corona, i batteri possono entrare attraverso le fessure e infettare questo dente con la carie.

Se i denti che fungono da pilastri non sono abbastanza forti, il ponte dentale può crollare. Questo genera una serie di problemi aggiuntivi che possono peggiorare il caso clinico.

Se c'è un danno ai denti pilastro, il ponte può essere compromesso. Le corone possono anche cambiare la struttura dei denti e possono compromettere il morso. È anche possibile che i denti che fungono da pilastri si indeboliscano, rendendo necessaria la loro sostituzione con impianti.

Come si fa a sapere se si ha bisogno di ponti dentali?

Potete scoprire se avete bisogno di ponti dentali se vi mancano uno o più denti. Per essere un candidato per i ponti dentali, dovete avere una buona salute e igiene orale. Per poter posizionare il ponte dentale, è necessario che gli altri denti, che fungono da pilastri, siano sani, e devono essere abbastanza forti e resistenti per sostenere il ponte dentale. Si raccomanda che il paziente non soffra di condizioni generali molto gravi. E dopo il posizionamento dei ponti dentali, il paziente dovrebbe visitare il dentista per controlli regolari.

Ponti dentali vs impianti dentali.

Molte volte, di fronte alla perdita di un dente e al nuovo compito di sostituirlo, il paziente può chiedersi: cosa è meglio per me? Corone o ponti dentali? Questo dubbio è molto frequente a causa della mancanza di conoscenza sull'argomento.

Anche se entrambi soddisfano la necessità di sostituire il dente mancante e recuperare la piena funzionalità dei pezzi dentali, entrambi hanno una serie di vantaggi e svantaggi, a seconda di ciò che il paziente richiede.

In termini generali, si può dire che gli impianti dentali possono essere un'opzione migliore dei ponti, ma ogni paziente è diverso, ed è necessario lavorare secondo ciò di cui ognuno ha bisogno.

Se parliamo di durezza, resistenza e durata, si può dire che un impianto dentale è più raccomandabile, poiché non solo sostituisce la corona (che è la parte visibile del dente), ma anche la radice, che dà una maggiore somiglianza al dente sostitutivo, del dente naturale. E non è necessario che gli impianti dentali richiedano altri denti come pilastri, come nel caso dei ponti dentali.

D'altra parte, gli impianti dentali forniscono anche ai denti del paziente un sorriso molto più naturale, rispetto alle corone dentali. Tuttavia, i ponti dentali in zirconio possono fornire la forza e l'aspetto desiderati.

Quando si devono digrignare i denti adiacenti, c'è il rischio di danneggiare questi denti sani, tuttavia, con gli impianti dentali, non è necessario digrignarli, e quindi gli altri denti non sono a rischio.

Il costo dei ponti dentali.

Per determinare con sufficiente certezza il costo dei ponti dentali, bisogna prima vedere quanti pezzi dentali sono necessari per riempire gli spazi necessari e che tipo di materiali vengono utilizzati, se zirconio, resina o metallo. Bisogna anche analizzare la difficoltà dell'intervento perché ci sono molti pazienti con casi più complicati o più semplici di altri. Prima di collocare i ponti dentali, il dentista deve assicurarsi che il paziente non abbia problemi con altri denti o malattie parodontali, e se questo è il caso, deve essere trattato.

È opportuno chiarire che i ponti dentali possono essere molto più economici degli impianti dentali, tuttavia, come abbiamo visto prima, i vantaggi degli impianti dentali possono essere più.

Prima di prendere una decisione, dovreste vedere il vostro dentista, che vi mostrerà la gamma di opzioni, tenendo conto delle vostre esigenze.

Mettiti in contatto con noi
Prenota un Appuntamento
it_ITItaliano